Piazza Collobiano, 2/3 - 13856 Vigliano Biellese (BI)
info@fisiokinetiksport.it

Osteopatia

OSTEOPATIA
OSTEOPATIA

OSTEOPATIA

OSTEOPATIA

La terapia dolce che stimola l’autoguarigione dell’organismo

DEFINIZIONE

La medicina osteopatica è una professione sanitaria che si basa sulla terapia manuale per diagnosticare e trattare le disfunzioni dei tessuti corporei che influenzano lo stato di salute.

Attraverso il suo trattamento non chirurgico e privo di farmaci, favorisce il recupero e la prevenzione dei sintomi ricorrenti.

l’osteopatia è una professione sanitaria riconosciuto dal Ministero della Salute (11 GENNAIO 2018 – LEGGE 3 art. 7 Fornasini).

CRESCITA E DIFFUSIONE

L’osteopatia è una professione che cresce in maniera esponenziale grazie al suo approccio multidisciplinare.

Sono 10 milioni gli italiani che vanno dall’osteopata e il 90% si dichiara soddisfatto del trattamento osteopatico.

APPROCCIO CAUSALE

In termini tecnici, l’osteopatia è utile per divulgare e trattare i problemi dei pazienti sin dai primi sintomi.

Nello specifico, è una metodologia che si basa sulle conoscenze mediche tradizionali e che utilizza esclusivamente l’approccio manuale per trattare e agire spesso sulle CAUSE all’origine del sintomo.

BENEFICI

È grazie a manipolazioni e manovre specifiche che l’osteopata dimostra l’efficacia della prevenzione per il trattamento di disturbi che interessano l’apparato neurologico, muscolare, scheletrico e viscerale per la mobilità e motilità degli organi.
Inoltre vi sono trattamenti che riguardano l’apparato cranio-sacrale, quel legame speciale tra cranio, colonna vertebrale e osso sacro.

DIFFERENZE RISPETTO ALLA MEDICINA TRADIZIONALE

A differenza della medicina tradizionale, che concentra i propri sforzi sulla ricerca ed eliminazione del sintomo, l’osteopatia considera il sintomo un campanello di allarme ed ha l’obiettivo di individuare la CAUSA all’origine dello stesso.

STORIA

PRINCIPI CARDINE

  1. l'essere umano è un'entità unica dinamica di funzioni
  2. il corpo possiede meccanismi di autoregolazione ed autoguarigione
  3. struttura e funzione sono reciprocamente inter-correlate
  4. la terapia razionale si fonda su tutti i tre principi

I 4 APPROCCI

  • Approccio Strutturale
  • Approccio Viscerale
  • Approccio Craniale
  • Approccio Fasciale/Funzionale

MODELLI OSTEOPATICI

  1. Biomeccanico
  2. Respiratorio circolatorio
  3. Neurologico
  4. Metabolico energetico
  5. Comportamentale
  6. Questi modelli guidano l'osteopata nella diagnosi e nella decisione terapeutica (razionale osteopatico)

1. BIOMECCANICO

Considera il paziente da una prospettiva strutturale e/o meccanica.

Alterazione del meccanismo posturale, della mobilità e del tessuto connettivo (fascia), spesso impediscono funzioni vascolari, linfatiche e neurologiche.

In funzione delle capacità compensative della persona, si possono creare disturbi a varie funzioni del corpo, inclusi disturbi neuropsicologici che possono alterare le funzioni omeostatiche del paziente.

Le capacità di adattamento o recupero stressors o di prevenzione da malattie vengono compromesse.

Le attività sociali e lavorative sono spesso coinvolte con conseguente riverbero economico.

Il modello biomeccanico permette all'osteopata di inquadrare il paziente per un problema strutturale (disfunzione somatica).

L’obiettivo di questo modello è quello di ottimizzare il potenziale adattativo del paziente, attraverso il ripristino dell'integrità strutturale e e funzionale.

2. RESPIRATORIO CIRCOLATORIO

I diaframmi sono considerati come limitatori trasversali (transverse restrictors) del movimento, del drenaggio venoso, linfatico e del liquor cefalorachidiano.

Obiettivo: migliorare tutte le restrizioni diaframmatiche nel corpo tramite tecniche craniosacrali, fasciali e miofasciali, pompa linfatica.

3. NEUROLOGICO

Obiettivo: raggiungere l'equilibrio del SNA (sistema nervoso autonomo SNA, conosciuto anche come sistema nervoso vegetativo o viscerale) e indirizzare l'attività riflessa neurale, rimuovere i segmenti facilitati, ridurre i segnali nervosi afferenti, alleviare il dolore.

4. METABOLICO ENERGETICO

L'obiettivo è di:

  • migliorare i meccanismi di autoregolazione e autoguarigione
  • favorire la conservazione di energia bilanciando lo scambio e il dispendio energetico del corpo
  • di migliorare la funzione del sistema immunitario, del sistema endocrino e degli organi.

Consigli nutrizionali, dieta e suggerimento di esercizi sono l'approccio più comune per bilanciare il corpo tramite questo modello.

5. COMPORTAMENTALE

L'obiettivo è di migliorare le componenti biologiche, psicologiche e sociali. Questo include il bilanciamento emozionale e meccanismi di compensazione.

IN CONCLUSIONE

L’osteopatia è in grado, dunque, di identificare e risolvere problematiche fisiche legate alla SALUTE delle persone, integrandosi con le pratiche mediche.

Prenota ora la tua seduta, cliccando sul pulsante di seguito.

Per avere maggiori informazioni, contattaci senza impegno cliccando sul pulsante di seguito.